Conferenza

Basilea III: nuovo paradigma, vecchi errori

Conferenza di Giovanni Barone-Adesi, Direttore Swiss Finance Institute di Lugano



  • 18 febbraio 2011
    15:00 - 19:00

 

Promosso da

       

Beautiful Minds in Finance
Conferenze sul tema del Risk Management

I grandi temi della finanza sono da sempre al centro del dibattito degli addetti ai lavori. In tempi di instabilità finanziaria quali gli attuali si percepisce la diffusa esigenza di discuterne anche a livello locale, dove ricadono le conseguenze di decisioni assunte a livello di vertici internazionali. Con la conferenza di Giovanni Barone-Adesi, fondatore del Swiss Finance Institute, la Fondazione Cesifin, in collaborazione con il Dipartimento di Scienze Aziendali dell’Università di Firenze, il Centro Studi Finanza Firenze e The Risk, Banking and Finance Society avvia un Ciclo di incontri – Beautiful Minds in Finance – al quale saranno chiamati illustri docenti di fama mondiale che porteranno il loro contributo per meglio comprendere l’attualità e le linee evolutive dell’economia in Europa e in tutto il mondo offrendo un’occasione di confronto con gli operatori del territorio.

Basilea III: nuovo paradigma, vecchi errori

L’architettura di Basilea III segue ampiamente la struttura dell’accordo precedente, Basilea II. Dopo una breve analisi delle principali caratteristiche di tale impianto, saranno esaminate le modifiche proposte e le ragioni da cui esse sono scaturite. Sebbene siano state senza dubbio introdotte alcune migliorie, la mancanza di un consenso generale ha impedito ulteriori progressi. Inoltre, molte delle misure previste verranno introdotte troppo gradualmente per influire in modo significativo sul prossimo ciclo economico. Partendo dall’analisi di alcune delle attuali carenze, il Convegno si incentrerà in modo particolare sul dibattito in corso in merito all’opportunità o meno di una normativa macro-prudenziale. La tesi che si ritiene possa emergere è nel senso che l’attuale politica monetaria vada a concentrarsi in prevalenza su obiettivi che potrebbero favorire nuove bolle speculative, accrescendo i rischi per il sistema finanziario e con esso per il sistema produttivo

Giovanni Barone-Adesi è Professore ordinario di teoria finanziaria e Direttore della sezione ticinese dello Swiss Finance Institute con sede a Lugano (Svizzera). Dopo la laurea in ingegneria elettronica a Padova ha proseguito gli studi all’Università di Chicago, dove ha conseguito MBA e PhD presso la facoltà di economia specializzandosi in finanza e statistica. Prima di trasferirsi a Lugano ha insegnato all’Università di Alberta, all’Università del Texas di Austin, alla Wharton School della University of Pennsylvania e alla City University di Londra. La sua ricerca verte principalmente sui titoli finanziari derivati e la gestione del rischio. È autore di svariati modelli per la valutazione e la copertura di titoli finanziari. Particolarmente noti sono il suo contributo (in collaborazione con Whaley) alla determinazione del prezzo delle opzioni americane sulle commodity e la sua simulazione filtrata per la misurazione del rischio di mercato, sviluppata nel periodo in cui era consulente della London Clearing House. I suoi lavori più recenti riguardano i meccanismi di determinazione del prezzo di opzioni su indici, opzioni barriera e derivati dell’oro. Attualmente ricopre l’incarico di Presidente della BACEP, una società di gestione fondi. È stato consulente di numerose società di borsa, enti di intermediazione finanziaria ed altre organizzazioni operanti nell’ambito della gestione dei rischi e delle strategie finanziarie

 

Luogo

Palazzo Incontri

via dei Pucci 1

50122 Firenze

Design and Development by Open Lab