Convegno

La lingua come fattore di integrazione politica e sociale



  • 15 novembre 2013
    9:00 - 13:00

nell’ambito dell’iniziativa annuale dell’Accademia della Crusca e della Ricerca Prin 2011 PIAZZA DELLE LINGUE (VII EDIZIONE) organizzato con il Dipartimento di Scienze giuridiche dell’Università degli Studi di Firenze e ITT-CNR Firenze, 14-15-16 novembre 2013

 

In una società, quale quella europea, contraddistinta da un multiculturalismo sempre più marcato, la lingua rappresenta un fattore fondamentale per l’integrazione sociale e politica delle diverse comunità che insistono sullo stesso territorio. La rimozione degli ostacoli linguistici a tale integrazione è uno degli obiettivi fondamentali per rendere più stabile e sicura la convivenza tra gli individui appartenenti ai diversi gruppi e per evitare le conseguenze negative che pratiche di discriminazione, diretta e indiretta, possono produrre.
Il convegno si propone di verificare se le misure a oggi predisposte per la tutela delle minoranze linguistiche costituiscano una soluzione soddisfacente a un problema complesso e non più riconducibile al solo “status” delle minoranze linguistiche “storiche”. Una verifica da operare nel quadro degli indirizzi assunti al riguardo dal diritto interno, sovranazionale e comparato.

Il convegno è realizzato nell’ambito della ricerca Prin 2011 La lingua come fattore di integrazione politica e sociale promossa dal Dipartimento di Scienze giuridiche dell’Università di Firenze, coordinatore nazionale prof. Paolo Caretti

Luogo

Palazzo Incontri

via dei Pucci 1

50122 Firenze

Programma

Design and Development by Open Lab