Convegno

L’arbitro per le controversie assicurative



  • 1 febbraio 2019
    9:00 - 18:30

 

Ai sensi dell’art. 20, comma 2, lettera a) del vigente Regolamento per la formazione continua approvato dal CNF il 16/07/2014 e modificato con delibera del 30/07/2015, per la partecipazione all’evento è stata proposta l’attribuzione di n. 4 crediti formativi anche in materia obbligatoria per la sessione mattutina e n. 4 crediti formativi in materia non obbligatoria per la sessione pomeridiana.

                     

 

L’art. 187-ter del Codice delle Assicurazioni private – d.lgs. 209/2005 (inserito dall’art. 1, comma 34 del d.lgs. 68/2018 attuativo della direttiva UE 2016/97) introduce l’obbligo per le imprese di assicurazione e riassicurazione nonché per gli intermediari assicurativi di aderire a “sistemi di risoluzione stragiudiziale delle controversie con la clientela” relative alle prestazioni e ai servizi assicurativi derivanti da tutti i contratti di assicurazione, senza alcuna esclusione.
Il convegno intende aprire un dibattito costruttivo in vista del decreto del Ministro dello sviluppo economico, da emanarsi di concerto con il Ministro della giustizia, su proposta dell’IVASS, cui l’art. 187-ter, comma 2 rinvia per la determinazione dei criteri di svolgimento delle procedure, dei criteri di composizione dell’organo decidente nonché della natura delle controversie.
A tal fine una prima parte dei lavori sarà dedicata ad una riflessione a più voci intorno alla funzione dei procedimenti arbitrali, istituiti in seno a Banca d’Italia e a Consob, come strumento di tutela degli interessi dei consumatori e di monitoraggio delle prassi e delle questioni emergenti nel mercato e ad una comparazione con l’istituto ora previsto dal Codice delle Assicurazioni private. La sessione pomeridiana sarà dedicata alla disamina del contenzioso in materia assicurativa anche al fine di mettere in luce limiti e vantaggi del ricorso alla procedura arbitrale.

 

Luogo

Palazzo Incontri

via dei Pucci 1

50122 Firenze

Programma

Design and Development by Open Lab