L’Autorità nazionale anticorruzione



  • 18 maggio 2017
    16:00 - 19:00

DIBATTITO in occasione della presentazione del volume

L’Autorità nazionale anticorruzione, tra prevenzione e attività regolatoria

a cura di Ida Angela Nicotra, prefazione di Filippo Patroni Griffi

(Giappichelli, 2016)

Per la partecipazione, scrivere a convegni@cesifin.it

 

Convegno accreditato ai fini della formazione professionale continua
all’Ordine degli Avvocati di Firenze (n. 3 crediti)

 

Il volume è una raccolta di scritti rivolta a studiosi e operatori del settore, interessati all’approfondimento dei nuovi strumenti di contrasto dei fenomeni corruttivi previsti dalle più recenti normative.

Muovendo  dalla ricostruzione dell’ANAC quale modello innovativo di autorità indipendente, viene descritta la disciplina
anticorruzione declinata dal legislatore facendo leva sulla accessibilità totale agli atti delle   pubbliche amministrazioni, attraverso il principio di trasparenza (freedom of information act), sulla disciplina  in punto di inconferibilità e di incompatibilità negli incarichi pubblici, sull’istituto del commissariamento delle imprese come presidio di legalità, sulla figura del whistleblowing.

Nel contempo viene evidenziato come il Codice dei contratti pubblici, introdotto con il decreto legislativo n. 50 del 2016, abbia attribuito un ruolo ancor più centrale all’Autorità Nazionale Anticorruzione, rafforzando i suoi poteri di vigilanza, introducendo tra l’altro la figura della vigilanza collaborativa, e attribuendole vasti poteri normativi nonché di regolazione flessibile (c.d. soft regulation).

 

 

Luogo

Palazzo Incontri

via dei Pucci 1

50122 Firenze

Programma

Design and Development by Open Lab