Incontro

L’imprenditoria straniera e l’integrazione delle comunità immigrate

  • Matteo Bicocchi
  • 10 Gen 2017
  •   Commenti disabilitati su L’imprenditoria straniera e l’integrazione delle comunità immigrate


  • 23 aprile 2015
    16:45 - 19:30

in collaborazione con l’Associazione Neodemos e con la Fondazione Niels Stensen

Nel primo quindicennio di questo secolo, l’Italia è stata uno dei paesi con maggiore intensità di immigrazione nel mondo sviluppato. Questo è avvenuto in conseguenza della sua debolezza demografica; di un’economia con vasti settori ad alta intensità di manodopera; di una forte segmentazione del mercato del lavoro; di una strutturale bassa mobilità interna; di un welfare familiare debole e squilibrato, che le famiglie integrano con apporti esterni; di un veloce invecchiamento demografico; di una normativa obsoleta e inadatta a regolare una migrazione di massa. Gli immigrati e i loro discendenti contribuiscono oggi in maniera significativa al rinnovo della società italiana; costituiscono l’8 per cento della popolazione; sono il 10% degli occupati e producono ricchezza equivalente all’11 per cento del PIL.
Secondo le rilevazioni ufficiali l’imprenditoria straniera è in continua, forte ascesa – mentre quella di nazionalità italiana si sta contraendo – e ha mostrato una buona vitalità anche nelle fasi di crisi degli ultimi anni.
L’incontro si propone di esplorare natura e struttura dell’imprenditoria straniera per meglio comprendere sia le ragioni del suo dinamismo, sia gli ostacoli che essa incontra per radicarsi ed affermarsi. Questione centrale, inoltre, è quella dell’apporto che il diffondersi dell’imprenditoria straniera genera per l’integrazione delle comunità immigrate, particolarmente nella fase attuale di perdurante crisi.

Luogo

Auditorium della Fondazione Niels Stensen

Via Don Minzoni 25/G

Firenze

Programma

Design and Development by Open Lab