Convegno

L’informazione: il percorso di una libertà

Incontro di studi in ricordo di Paolo Barile



  • 18 giugno 2010
    9:30 - 19:00

Promosso dall’Associazione Centro di studi Politici e Costituzionali Piero Calamandrei – Paolo Barile

 

A dieci anni dalla scomparsa di Paolo Barile, i suoi allievi hanno pensato di dedicargli una giornata di studi sulla libertà di informazione. L’idea è stata subito accolta con favore dal Centro di studi giuridici e costituzionali Piero Calamandrei e Paolo Barile, nonché dalla Facoltà di giurisprudenza fiorentina nella quale Barile ha insegnato per tanti anni e dove ha concluso la sua carriera di docente universitario, lasciando in tutti un ricordo tuttora vivissimo. Dalla collaborazione del Centro studi e della Facoltà è nato dunque l’incontro di oggi il cui tema non è ovviamente stato scelto a caso, poiché proprio alla libertà di informazione Barile ha dedicato un’attenzione particolare, convinto del suo nesso inscindibile con la democraticità stessa del nostro (ma si potrebbe dire di ogni) sistema costituzionale. Una sorta di precondizione, come dirà più tardi la Corte costituzionale, per l’esercizio pieno dei diritti di partecipazione politica. Scopo di questo incontro non è tuttavia quello di ripercorre il prezioso contributo di Barile allo studio dei tanti profili problematici che la disciplina della libertà di informazione presenta (contributo del resto notissimo e attualissimo), quanto quello di promuovere una riflessione aggiornata su questo tema soprattutto alla luce di due elementi fondamentali: da un lato l’entrata in campo delle nuove tecnologie di comunicazione, dall’altro il rilevantissimo ingresso in questo settore del diritto comunitario. Si tratta di due elementi che, insieme, hanno prodotto un profondo cambiamento del quadro di riferimento complessivo e degli stessi paradigmi che hanno in passato guidato gli sviluppi del dibattito in materia. Di qui l’esigenza di un approccio dinamico al tema (appunto “il percorso” cui allude il titolo), volgendo l’attenzione certo al presente, ma anche all’assetto che nel prossimo futuro il settore è destinato ad assumere. Questa impostazione spiega l’articolazione dell’incontro in due parti: la prima occupata da una serie di relazioni che affronteranno sia la dimensione interna, sia quella esterna (comunitaria e comparata) dei problemi oggetto di discussione; la seconda dedicata ad una tavola rotonda nel corso della quale al centro del discorso saranno soprattutto le linee di nuove politiche pubbliche nel campo della comunicazione sociale.

 

Ascolta l’audio (Radio Radicale)

Luogo

Palazzo Vecchio, Salone de' Dugento

Piazza della Signoria, 1

50122 Firenze

Documenti associati (1)

Design and Development by Open Lab