Convegno

PMI e scelte di finanziamento nello scenario di superamento della crisi. Nuovi modelli di Credit ed Equity Scoring

  • Matteo Bicocchi
  • 13 Gen 2017
  •   Commenti disabilitati su PMI e scelte di finanziamento nello scenario di superamento della crisi. Nuovi modelli di Credit ed Equity Scoring


  • 6 ottobre 2010
    9:00 - 13:00

In collaborazione con la Facoltà di Economia di Firenze e con l’Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Firenze

 

Gli effetti della crisi sono emersi con forza nei bilanci 2009 appena pubblicati. Le principali grandezze economiche si sono contratte e ciò ha finito con l’indebolire i classici indici di garanzia patrimoniale. Per evitare che la crisi si avviti su se stessa i finanziatori, investitori e banche, devono dimostrarsi in grado di valutare le potenzialità delle aziende indipendentemente dai loro previsti risultati negativi. L’analisi prospettica vale non solo per l’accesso al credito, ma anche, al fine di ridurre gli eccessi di leva finanziaria, per attrarre flussi finanziari a titolo di partecipazione al capitale proprio, siano essi provenienti da investitori privati che istituzionali. Per le piccole e medie imprese diviene pertanto essenziale comunicare al meglio il valore degli investimenti effettuati ovvero i propri “fondamentali”. La capacità di recuperare reddito dipende infatti dalla presenza di asset specifici, determinanti per la competitività, come il patrimonio intellettuale o la forza delle relazioni di mercato con clienti e distributori. La capacità di spiegare la presenza dei “fondamentali” deve sostituire la redazione di piani industriali particolarmente aggressivi e alla fine poco credibili. Ad esempio, strumenti informativi come il report sul capitale intellettuale o la disclosure sul modello di business family svolgono una funzione simmetrica a quella consuntiva del bilancio d’esercizio, consentendo di cogliere la forza di fattori immateriali come mercato, innovazione, management e processi. Può trattarsi di comunicazione integrativa al bilancio, come recentemente richiesto da Consob, Banca d’Italia e Isvap, partendo dalla constatazione che nei bilanci “sussistono ancora carenze nelle aree informative che risultano più sensibili all’impatto della crisi”. O di informativa rilasciata su base volontaria in occasione di ristrutturazione del debito e/o investment memorandum. In questa ottica il Convegno intende offrire un contributo alla comprensione dei paradigmi sottostanti la comunicazione integrativa più rispondente alla selezione dei meriti creditizi e di investimento (credit e equity scoring). Ciò anche al fine di favorire, da un lato, il processo di riavvio dei canali ordinari di finanziamento, dall’altro, la selezione delle imprese simili per l’avvio dei tanto agognati processi di accorpamento. In questo senso la giornata di studio intende porsi anche come occasione di confronto tra banche, borsa e imprese per chiarire le effettive esigenze di informazioni sottostanti le decisioni di affidamento e/o investimento per le piccole e medie imprese e i risvolti applicativi dei modelli di reporting sviluppati dal mondo della ricerca economica.

 

Luogo

Palazzo Incontri

via dei Pucci 1

50122 Firenze

Video

PMI e scelte di finanziamento nello scenario di superamento della crisi. Nuovi modelli di Credit ed Equity Scoring

Design and Development by Open Lab