Quaderni Cesifin n° 72

Sistemi sanitari e immigrazione: percorsi di analisi comparata

a cura di

Ginevra Cerrina Feroni

scritti di

Alessandra Serenella Albanese, Salvatore Bonfiglio
Giuliana Giuseppina Carboni, Graziella Caselli
Ginevra Cerrina Feroni, Lorenzo Cuocolo, Veronica Federico
Caterina Francesca Guidi, Ulrike Haider-Quercia
Silvia Loi, Claudio Martinelli, Luigi Melica, Luca Mezzetti
Nausica Palazzo, Simone Penasa, Alessandro Petretto
Graziella Romeo, Lucia Scaffardi, Salvatore Strozza, Rolando Tarchi

Il volume raccoglie, integralmente rivisti, i contributi presentati al Convegno “I sistemi sanitari alla prova dell’immigrazione”, tenutosi a Firenze, il 7 aprile 2017.

La quasi totalità dei saggi è stata sottoposta a double peer review e pubblicata nella Rivista AIC.

La pubblicazione del volume si inserisce nell’ambito del Progetto Strategico dell’Università degli Studi di Firenze 2016-2018 dal titolo: Strumenti, percorsi e strategie dell’integrazione nelle società multiculturali. Un approccio comparato e
interdisciplinare (coordinatore Prof.ssa Ginevra Cerrina Feroni).

Il volume intende interrogarsi sul rapporto tra immigrazione e sistemi sanitari nazionali.

Il sistema sanitario rappresenta, infatti, uno dei pilastri fondamentali dei modelli di welfare e, in molti Paesi, anche una voce di spesa tra le più consistenti nei bilanci pubblici. Si tratta di un tema ancora poco esplorato e sul quale scarseggiano dati omogenei, comparabili e condivisi. L’obiettivo è pertanto analizzare, in chiave giuspubblicistica comparata e interdisciplinare, i modi in cui i sistemi sanitari dei vari ordinamenti presi in considerazione affrontano il tema delle migrazioni.

Tra gli argomenti in discussione si pongono la previsione di trattamenti diversificati tra profughi ed immigrati stabilmente residenti, le condizioni per l’accesso ai servizi di cura, la tipologia delle prestazioni erogate agli stranieri, l’utilizzo effettivo dei servizi, le criticità riscontrate e, infine, la dimensione dei costi complessivi.

Il tema delle prestazioni sanitarie è, infatti, un aspetto essenziale per determinare il grado di accoglienza degli stranieri nel Paese d’arrivo e rappresenta uno dei più significativi indicatori del loro livello di integrazione sociale.

Esso, tuttavia, ha importanti effetti di finanza pubblica ed impone criteri per regolare il difficile equilibrio tra diritti fondamentali costituzionalmente garantiti e risorse finanziarie disponibili. A questo fine verranno presi in considerazione i sistemi sanitari di dodici Paesi europei che hanno sviluppato sistemi sanitari articolati e che sono stati investiti da flussi migratori.

L’analisi comparata e interdisciplinare su questo tema rappresenta un filone di ricerca particolarmente innovativo per i giuristi che può consentire una conoscenza sull’efficienza e sostenibilità dei vari sistemi sanitari nazionali, ma anche sui livelli di integrazione raggiunti nei vari ordinamenti scrutinati.

Documenti associati (1)

Design and Development by Open Lab